FOTOGRAFANDO IL CERVO

Pagina 40 di 41 Precedente  1 ... 21 ... 39, 40, 41  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: FOTOGRAFANDO IL CERVO

Messaggio  marcog il Mer Dic 14, 2016 4:39 pm

E' invecchiato quindi prima o poi potresti trovarlo scornato prima del movimento verso il pimo verde. Sempre con il beneficio del dubbio perchè se è zona battuta chissà dove va ad infrascarsi.


marcog
utente

Messaggi : 2180
Data d'iscrizione : 14.02.12
Età : 46
Località : Romagna Toscana

Tornare in alto Andare in basso

Re: FOTOGRAFANDO IL CERVO

Messaggio  ivan77 il Mer Dic 21, 2016 11:03 am

Riccardo ha scritto:è sempre nella stessa zona dove sverna, la quota non è bassa oscilla dai 700 ai 900 mt,
il giorno dopo l'ho rivisto sempre in zona, ormai del Casanova conosco indirizzo e numero civico, si tratta solo di beccare l'orario giusto

Beati Voi che potete tenerli d'occhio regolarmente .... e ti credo che poi trovate i palchi !!!
Io per vedere un cervo devo fare 100km Mad Mad Mad

ivan77
utente

Messaggi : 22
Data d'iscrizione : 21.09.15
Età : 39

Tornare in alto Andare in basso

Re: FOTOGRAFANDO IL CERVO

Messaggio  marcog il Mer Dic 21, 2016 8:15 pm

Vero, vero. Anche se non è certo il pna il parco nazionale è una bella fortuna. Vederli qui quando non c'è il bramito non è tuttavia semplicissimo. Bisogna andare all'ora giusta, con la temperatura giusta e nel posto giusto. Immagino che Riccardo prima di "stanare" Casanova abbia fatto più di un'uscita.... Vediamo se conferma o meno.

La cosa più bella è che può succedere di vedere gli stessi soggetti nell'arco di anni. Impagabile.


marcog
utente

Messaggi : 2180
Data d'iscrizione : 14.02.12
Età : 46
Località : Romagna Toscana

Tornare in alto Andare in basso

Re: FOTOGRAFANDO IL CERVO

Messaggio  Riccardo il Ven Dic 23, 2016 8:15 am

@ Ivan anch'io devo fare 100km! 50 andata + 50 ritorno Rolling Eyes
ho una casa vacanza in prossimità del parco ma ci prendo residenza solo durante il bramito, per il resto dell'anno mi fermo poche volte causa mille impegni.

Quest'anno ho fatto 3 uscite in zona Casanova, l'ho beccato 2 volte, la fortuna sicuramente ha giocato un ruolo importante, in passato le uscite sono state parecchie e, insuccesso dopo insuccesso, piano piano ho capito dove svernava.
il Casanova è un caso particolare, c'è qualche altro cervo che intravedo tra bramito ed inverno ma non con la stessa costanza, quest'anno fino ad ora ne ho riconosciuti altri 2.
Detto questo il capitolo palchi segue una logica complessa, c'è stato un anno in cui pensavo di avere in pugno i palchi di Casanova, lo stavo beccando ripetutamente nei giorni di getto, ma poi nei giorni seguenti sia di lui che dei suoi palchi nessuna traccia.
Mi è mancato, e mi manca tutt'ora, il tassello finale per chiudere il cerchio, o più semplicemente aveva gettato a pochi metri dalla zona che ho battuto, il territorio è comuqnue vasto, è un'impresa davvero difficile.

Riccardo
utente

Messaggi : 440
Data d'iscrizione : 13.03.13
Località : Romagna

Tornare in alto Andare in basso

Re: FOTOGRAFANDO IL CERVO

Messaggio  Riccardo il Ven Dic 23, 2016 8:26 am

a proposito Very Happy
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Riccardo
utente

Messaggi : 440
Data d'iscrizione : 13.03.13
Località : Romagna

Tornare in alto Andare in basso

Re: FOTOGRAFANDO IL CERVO

Messaggio  marcog il Ven Dic 23, 2016 8:33 pm

Mi è mancato, e mi manca tutt'ora, il tassello finale per chiudere il cerchio, o più semplicemente aveva gettato a pochi metri dalla zona che ho battuto, il territorio è comuqnue vasto, è un'impresa davvero difficile.

Confermo, è un'impresa molto difficile anche per altri cervi. Negli ultimi giorni tendono a muoversi verso il primo verde ed allo stesso tempo iniziano a muoversi i cornari. Mettendo insieme le due cose ne esce fuori un bel frullato e non ci si capisce più nulla.


marcog
utente

Messaggi : 2180
Data d'iscrizione : 14.02.12
Età : 46
Località : Romagna Toscana

Tornare in alto Andare in basso

Re: FOTOGRAFANDO IL CERVO

Messaggio  marcog il Ven Dic 23, 2016 8:35 pm

Buone feste anche a voi. santa


marcog
utente

Messaggi : 2180
Data d'iscrizione : 14.02.12
Età : 46
Località : Romagna Toscana

Tornare in alto Andare in basso

Re: FOTOGRAFANDO IL CERVO

Messaggio  gianni il Sab Dic 24, 2016 9:50 am

buone feste anche da me.

gianni
utente

Messaggi : 2117
Data d'iscrizione : 03.12.11
Età : 55
Località : Appennino tosco emiliano

Tornare in alto Andare in basso

Re: FOTOGRAFANDO IL CERVO

Messaggio  marcog il Mar Dic 27, 2016 8:04 pm

Questa è la classica seconda testa che non molla la mamma. Il Mammone Smile

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]


marcog
utente

Messaggi : 2180
Data d'iscrizione : 14.02.12
Età : 46
Località : Romagna Toscana

Tornare in alto Andare in basso

Re: FOTOGRAFANDO IL CERVO

Messaggio  ivan77 il Gio Dic 29, 2016 4:27 pm

Riccardo ha scritto:@ Ivan anch'io devo fare 100km! 50 andata + 50 ritorno Rolling Eyes  
ho una casa vacanza in prossimità del parco ma ci prendo residenza solo durante il bramito, per il resto dell'anno mi fermo poche volte causa mille impegni.

... e daiiiii , neanche male Riccardo , io intendevo 100km solo x l'andata e solitamente nanna in auto col sacco a pelo , che maroniiiiii Sad Sad Sad

Colgo l'occasione di augurare a tutti un Buon anno Very Happy Very Happy Very Happy

ivan77
utente

Messaggi : 22
Data d'iscrizione : 21.09.15
Età : 39

Tornare in alto Andare in basso

Re: FOTOGRAFANDO IL CERVO

Messaggio  Riccardo il Mer Gen 04, 2017 11:33 am

piccolo resoconto del mio inizio anno

2 Gennaio 2017, mi alzo di buon ora,  colazione veloce, vestiario pesante, scarponi ed esco frettolosamente dalla mia casa di montagna.
E' ancora buio, guardando in su le nubi non promettono niente di buono ma decido ugualmente di dirigermi in una zona che solitamente non frequento d'inverno, in quanto prediletta dalle femmine, ma in un giretto di qualche settimana fa avevo rinvenuto tracce e fatte sospette, molto sospette, tant'è che decisi quindi di dedicargli un'uscita alle prime luci dell'alba.
Appena mi avvio in macchina le prime goccioline di pioggia bagnano il parabrezza, ma ormai ho deciso, andrò là!
Arrivato sul posto mi avvio a piedi e mi accorgo subito che, sebbene la pioggerella era terminata, ci sono raffiche di vento che portano via, bene, anzi poco bene, si dovrebbe dire tempo da lupi ma a me piace dire tempo da cervi  Very Happy
Le prime luci schiariscono le ombre che avvolgevano le montagne, passo dopo passo giungo nella zona "calda", cammino con attenzione, l'erba e le foglie bagnate non scricchiolano e il vento a mio favore mi agevola l'ingresso nel quartiere sospetto.
Come immaginavo vedo subito le prime femmine, mi metto comodo e inizio a scattare qualche foto
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

sono tranquille, e sebbeno ce ne siano parecchie nessuna mi scorge
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

dopo i primi scatti mi guardo attorno, non vedo altro, il vento freddo mi sbatte in faccia facendomi presto desistere da quell'appostamento così esposto, continuo a scrutare ma non vedo nessun altro movimento così dopo circa un quarto d'ora decido di spostrami, il vento era troppo forte e il freddo mi stava penetrando nelle ossa!
lascio a terra tele e zaino a faccio 10 passi per vedere oltre... e.... laggiù una sagoma color nocciola chiaro cattura la mia attenzione, "dev'essere un maschio"! Torno subito sui miei passi per prendere binocolo, metto a fuoco e....è proprio un bel maschio! palco scuro, punte chiare, apertura larga... vieni dal babbo amico! anzi è il babbo che viene da te!!
Faccio le valige e mi dirigo rapidamente sul posto che dista circa 3/400mt, un crinalino ci separa così agevola la mia fuga rapida come un disperato che sta perdendo l'aereo!
In quell'istante inizia a piovere di vento, inizio rapidamente a bagnarmi ma non posso rinunciare, sono qui per lui!
Giungo sul posto... eccolo lì! attraverso un fossetto pieno di rovi e fango, una roccambolesca attraversata tradisce la mia presenza ma riesco comunque a immortalare quell'istante a quattrocchi

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Lo osservo sotto l'acqua, uno sguardo anche al mio tele non tropicalizzato ma mi consento qualche altro scatto mentre risale il crinale per fuggire dalla mia vista

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

rimango lì sotto i rovi tra il fango finchè non lo vedo svanire tra il bosco.

Soddisfatto di quell'avistamento in una zona in cui non avevo mai visto maschi d'inverno mi accingo a prepararmi per il rientro proteggendo reflex e tele e sfoderando il mio piccolo ombrellino china che sotto le raffiche di vento si smaterializza  Rolling Eyes
Arrivo all'auto bagnato fuori e sudato dentro, mi aspetta una doccia calda e un caldo pasto, pennichella post pranzo e poi via di nuovo a caccia di cervi, l'avventura continua... domani  Cool

Riccardo
utente

Messaggi : 440
Data d'iscrizione : 13.03.13
Località : Romagna

Tornare in alto Andare in basso

Re: FOTOGRAFANDO IL CERVO

Messaggio  marcog il Mer Gen 04, 2017 6:40 pm

Un bel cervo forse con marigne di miglioramento. Sembra un giovane adulto.

Incontro sudato e meritato, ma quando inizia a piovere di vento è meglio fare le valigie al volo...  Se inizia a fare sul serio c'è da tornare a casa ridotti come il cigniale! Very Happy

marcog
utente

Messaggi : 2180
Data d'iscrizione : 14.02.12
Età : 46
Località : Romagna Toscana

Tornare in alto Andare in basso

Re: FOTOGRAFANDO IL CERVO

Messaggio  Riccardo il Gio Gen 05, 2017 1:38 pm

dopo la pennichella Very Happy  mi sono preparato nuovamente per andare in una delle solite zone che conosco piuttosto bene, vento è pioggerellina non hanno terminato ma ho voluto ugualmente tentare, male che fosse andato sarei tornato indietro non avendo troppa strada da percorrere, ho però pensato bene di lasciare a casa il china ombrello per equipaggiarmi con quello d'assalto Very Happy
Giunto sul posto il vento sferza a tratti e la pioggerellina e incontrollabile, una volta da destra, una volta da sinistra... insomma lascio perdere il trepiede e monto il tele sotto l'obrellone mimetico cercando di non bagnarmi troppo.
E poco dopo eccoli qua i miei amici, qualche scatto a mano libera sotto l'ombrello

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]


questo è un cervo già noto all'occhio del mio tele
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
tempo fa lo scambiai da lontano per Brutus, ma ora ho la conferma che non si tratta di lui, gli manca una punta nella corona e, sebbene il palco ha un'apertura molto accentuata e le stanghe sono piuttosto lunghe, non è ai livelli del Brutus.

Che dire, giornata fantastica nonostante il meteo abbia fatto qualche bizza di troppo.

Riccardo
utente

Messaggi : 440
Data d'iscrizione : 13.03.13
Località : Romagna

Tornare in alto Andare in basso

Re: FOTOGRAFANDO IL CERVO

Messaggio  nero441 il Mer Gen 11, 2017 8:58 am

Mamma mia che bestie che girano dalle vostre parti ragazzi.. bounce

nero441
utente

Messaggi : 62
Data d'iscrizione : 25.08.16
Età : 30
Località : Torino

Tornare in alto Andare in basso

Re: FOTOGRAFANDO IL CERVO

Messaggio  Riccardo il Mer Feb 01, 2017 2:38 pm

un paio di giretti post nevicata,
la prima foto è stata scattata quando c'era ancora tanta neve, circa 60/70cm,
una curiosità: ho notato che uno dei due cervi sbatteva i palci su una pianta di medio fusto, non sono un esperto di alberi ma si trattava di un alberello che mentiene le foglie verdi anche in inverno. In un primo momento pensavo fosse un cervo in fuga, poi dopo qualche minuto ho risentito lo stesso rumore... ho pensato che fosse un'altra persona, ma poi ho appurato che si trattava di un cervo che sbatteva i palchi sui rami per far cadere le foglie e cibarsene, mai visto e mai saputo di tali comportamenti.
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

poi durante il rientro come in una fiaba mi compare un cervo in mezzo alla strada tutta bianca, con ai lati abeti innevati e io, come spesso accade ho il teleobiettivo smontato... lo prendo velocemente, cerco di mettere a fuoco nonostante l'imbrunire ma non vedo nulla... è appannata!! pulitina veloce ma il cervo si è già defilato tra gli abeti.. eccolo qui
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
p.s. 6400iso - tempo 1/15sec

questa è stata scattata una settimana fa, la neve era calata sensibilmente e l'animale ritratto è "il Pirata", colui che vedo e rivedo sia per il bramito e saltuariamente anche d'inverno dal 2012.
Eccolo in veste nevosa
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

ed eccolo in veste bramente 2016
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Riccardo
utente

Messaggi : 440
Data d'iscrizione : 13.03.13
Località : Romagna

Tornare in alto Andare in basso

Re: FOTOGRAFANDO IL CERVO

Messaggio  marcog il Mer Feb 01, 2017 7:52 pm

Non avendo visto l'albero non posso sapere cos'era, tuttavia ipotizzo sughera, agrifoglio oppure tasso. Tutte presenti nella nostra zona. Sarebbe interessante capire quale.

Buona per il pirata, immagino che non si sia spostato di molto. Oppure no?

marcog
utente

Messaggi : 2180
Data d'iscrizione : 14.02.12
Età : 46
Località : Romagna Toscana

Tornare in alto Andare in basso

Re: FOTOGRAFANDO IL CERVO

Messaggio  marcog il Mer Feb 01, 2017 7:54 pm

Non che abbia molta esperienza in merito, ma che battano le piante è cosa nota. Me l'hanno confermato più di una volta.

marcog
utente

Messaggi : 2180
Data d'iscrizione : 14.02.12
Età : 46
Località : Romagna Toscana

Tornare in alto Andare in basso

Re: FOTOGRAFANDO IL CERVO

Messaggio  marcog il Mer Feb 01, 2017 7:58 pm

Forse è da escludere il tasso, mi sono ricordato che è velenoso.

marcog
utente

Messaggi : 2180
Data d'iscrizione : 14.02.12
Età : 46
Località : Romagna Toscana

Tornare in alto Andare in basso

Re: FOTOGRAFANDO IL CERVO

Messaggio  clse il Mer Feb 01, 2017 9:36 pm

eeeeeh si, il pirata è proprio bello....
chiuso come stanghe, ma la foto del bramito lo esalta appieno!!

io del fatto che battessero le stanghe non lo sapevo proprio, mai sentito.
chiederò qui in zona riscontri, sarebbe bello sapere se è comune per il cervo o se sono solo i vostri che si sono "ingegnati"

clse
utente

Messaggi : 798
Data d'iscrizione : 10.12.11
Località : como

Tornare in alto Andare in basso

Re: FOTOGRAFANDO IL CERVO

Messaggio  Riccardo il Gio Feb 02, 2017 8:18 am

il pirata si sposta di circa un km in linea d'aria, circa il doppio se consideriamo via terra. Durante il bramito batte una zona piuttosto ampia, durante l'inverno invece risiede esattamente dove l'ho fotografato.

L'urtare i palchi nei rami dev'essere un sistema per "sopravvivere" durante periodi totalmente seppelliti dalla neve, difatti la neve era davvero tanta e gli unici segni di alimentazione notati in quei giorni sono gli scortecciamenti e appunto questo singolare episodio di percossione degli alberelli con foghlie verdi tutto l'anno... non si finisce mai d'imparare!
Marco non saprei proprio di che albero si tratta, non ci sono passato vicino.

Dal 2012 il palco ha mantenuto un tatale di sole 8 punte, solo quest'anno una forca e divenuta corona a 3. Ho notato che più che svilupparsi in ramificazioni tende ad un inspessimento pronunciato.

Riccardo
utente

Messaggi : 440
Data d'iscrizione : 13.03.13
Località : Romagna

Tornare in alto Andare in basso

Re: FOTOGRAFANDO IL CERVO

Messaggio  Riccardo il Gio Feb 02, 2017 3:29 pm

@ Marco
sai che ho visto segni di presenza di maschi proprio nell'ultima frazioncina prima del valico toscano!? intendo proprio in quei giorni di neve, lassù non è una quota proibitiva d'inverno ma non c'è ne pascolo ne campi, pensavo che la neve fosse un grosso problema e invece mentre facevo divertire mia figlia con la slitta proprio sotto le strutture turistiche mi sono comparse sopra la neve delle fatte, pensa che ormai ci passavo sopra, ho chiesto un time-out a mia figlia Very Happy  e ho dato un'occhiatina... erano fatte di maschio.
Pochi giorni prima la situazione era questa
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Riccardo
utente

Messaggi : 440
Data d'iscrizione : 13.03.13
Località : Romagna

Tornare in alto Andare in basso

Re: FOTOGRAFANDO IL CERVO

Messaggio  marcog il Gio Feb 02, 2017 5:30 pm

Beh, francamente lì ora non me lo aspettavo, anche se una volta vidi le fatte nella stessa zona ad aprile mentre andavo per dormienti. Se non fosse per i cercatori di funghi durante l'estate l'abetia sarebbe molto frequentata. I maschi, forse per le loro notevoli dimensioni, amano le foreste spaziose.

marcog
utente

Messaggi : 2180
Data d'iscrizione : 14.02.12
Età : 46
Località : Romagna Toscana

Tornare in alto Andare in basso

Re: FOTOGRAFANDO IL CERVO

Messaggio  marcog il Gio Feb 02, 2017 5:35 pm

Sempre per sentito dire i cervi battono le piante anche quando non c'è neve. Forse lo fanno sempre solo per cercare cibo, ma chissà....

In foresta esistono anche piante da frutto come peri e meli selvatici ed i frutti sono sicuramente una bella attrattiva. Qualcuno m'ha pure detto che non disdegnano le mele di casa. Quelle sono ancora meglio Very Happy

marcog
utente

Messaggi : 2180
Data d'iscrizione : 14.02.12
Età : 46
Località : Romagna Toscana

Tornare in alto Andare in basso

Re: FOTOGRAFANDO IL CERVO

Messaggio  clse il Ven Feb 03, 2017 11:15 pm

giusto Riccardo, c'è sempre da imparare!!!
penso che sia per questo che continuiamo a seguire questo forum, perchè abbiamo cpito che.. non ne sappiamo ancora abbastanza Wink

quello che io ho osservato è che la neve non mette in particolare difficoltà un adulto, quando è pesante come nella foto di Riccardo abbassa le fronde rendendo disponibili quei rami che prima erano troppo alti, e quando si gela fa da gradino permettendo di arrivare più in alto...
la battitura dei rami io non l'ho mai sentita, non metto in dubbio quanto mi dite, solo che è la prima volta che ne sento parlare... c'è sempre da imparare Very Happy Very Happy

clse
utente

Messaggi : 798
Data d'iscrizione : 10.12.11
Località : como

Tornare in alto Andare in basso

Re: FOTOGRAFANDO IL CERVO

Messaggio  gianni il Mar Feb 07, 2017 5:59 pm

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
ogni tanto mi ricordo che c'è ancora il forum Very Happy

gianni
utente

Messaggi : 2117
Data d'iscrizione : 03.12.11
Età : 55
Località : Appennino tosco emiliano

Tornare in alto Andare in basso

Re: FOTOGRAFANDO IL CERVO

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 40 di 41 Precedente  1 ... 21 ... 39, 40, 41  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum