La mia galleria sul cervo abruzzese

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

La mia galleria sul cervo abruzzese

Messaggio  marcospada il Dom Dic 25, 2011 6:35 pm

Faccio prima a indicare i link al mio sito fotografico:

http://www.arch-spada.com/Album/Il%20Re%20della%20montagna/index.html

Tutte le foto le ho scattate al Parco d'Abruzzo, sia in alta quota, ad oltre 2000 metri, sia a valle, dove per valle si intendono circa 900 metri.
avatar
marcospada
utente

Messaggi : 30
Data d'iscrizione : 24.12.11
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: La mia galleria sul cervo abruzzese

Messaggio  gianni il Dom Dic 25, 2011 7:27 pm

ORESTE è il cervo più famoso d'italia un vero mito Very Happy tenetevelo stretto.
li non c'è la caccia di selezione ?

una curiosità: ma quei pascoli e rocce sono frequentati solo nel periodo estivo?
in inverno si spostano di parecchio o sono stanziali?


gianni
avatar
gianni
utente

Messaggi : 2133
Data d'iscrizione : 03.12.11
Età : 56
Località : Appennino tosco emiliano

Tornare in alto Andare in basso

Re: La mia galleria sul cervo abruzzese

Messaggio  marcospada il Lun Dic 26, 2011 11:20 am

Al PNA c'e' un fenomeno che nel resto d'Italia non e' documentato, cioe' i Cervi, nel periodo estivo occupano stabilmente l'areale "storico" del Camoscio appenninico, nelle praterie d'altitudine oltre i 2000 metri, impoverendone i pascoli e spingendoli ancora piu' in alto nelle pietraie scoscese e sui fianchi rocciosi dei rilievi.
Questo fatto ha messo in allarme chi si occupa della salvaguardia del camoscio appenninico ed anche per questo motivo anni fa' e' iniziata una campagna di spostamnento di nuclei di camosci in altre aree, come i parchi del Gran Sasso, della Maiella e dei monti Sibillini, dove ormai vivono nuovi nuclei stabili e vitali di Camosci.
In Inverno, quando in quota la neve alta rende impossibile nutrirsi, i cervi (come del resto anche i camosci) si spostano in basso dentro le faggete ed anche nelle vallate del parco, che comunque stanno in quote vicine ai mille metri.
Il famoso "Oreste" come moltissimi altri cervi invece vive stabilmente tutto l'anno a basse (relativamente) quote, lungo la valle del Sangro e nei rilievi circostanti, dove c'e' una vegetazione non solo di faggeta ma anche di Pino nero d'Austria, tipico della zona di Villetta Barrea.
avatar
marcospada
utente

Messaggi : 30
Data d'iscrizione : 24.12.11
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: La mia galleria sul cervo abruzzese

Messaggio  Elafo il Lun Dic 26, 2011 11:44 am

E' molto interessante quello che dici Marco e personalmente non conoscevo questa forma di competizione con il Camoscio appenninico.
Walter Tarello nel libro "Il Cervo e il Capriolo" scrive: "E da escludere una competizione alimentare tra Cervo e Camoscio..".
Le "micro-realtà" sono ben diverse!

PS: Bell' Avatar! Very Happy
avatar
Elafo
Admin

Messaggi : 3910
Data d'iscrizione : 02.12.11
Età : 38
Località : Olbia, Sardegna

http://cervoedintorni.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: La mia galleria sul cervo abruzzese

Messaggio  marcospada il Lun Dic 26, 2011 11:45 am

... nell'Avatar c'e' .... Oreste :-)
avatar
marcospada
utente

Messaggi : 30
Data d'iscrizione : 24.12.11
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: La mia galleria sul cervo abruzzese

Messaggio  Elafo il Lun Dic 26, 2011 11:59 am

Due Video del mitico "ORESTE"!! Very Happy


avatar
Elafo
Admin

Messaggi : 3910
Data d'iscrizione : 02.12.11
Età : 38
Località : Olbia, Sardegna

http://cervoedintorni.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: La mia galleria sul cervo abruzzese

Messaggio  Ospite il Lun Dic 26, 2011 12:46 pm

marcospada ha scritto:Al PNA c'e' un fenomeno che nel resto d'Italia non e' documentato, cioe' i Cervi, nel periodo estivo occupano stabilmente l'areale "storico" del Camoscio appenninico, nelle praterie d'altitudine oltre i 2000 metri, impoverendone i pascoli e spingendoli ancora piu' in alto nelle pietraie scoscese e sui fianchi rocciosi dei rilievi.

Innanzitutto ciao Marco, e benvenuto in questa oasi di appassionati veri di cervo soprattutto Very Happy

la realtà che tu descrivi (noi il camoscio appenninico non l'abbiamo) è tipica anche nelle Alpi,i n alcune nostre zone il cervo d'Estate sta sui 2500 mt. tranquillamente se non più in alto,sono zone anche più vicine alle zone utilizzate per il bramito Wink .
Ossia,il cervo dopo aver svernato...magari(ma non sempre) a quote più basse, si sposta in queste zone alte, dopo aver passato i primi caldi (Giugno) in zone più vicine alle zone occupate per lo svernamento.

Fa quindi una specie di migrazione piano-piano verso l'areale di bramito a seconda di dove si trova a svernare,i cervi maturi quesi sempre le stesse zone di svernamento, i maschi in sviluppo "vagabondano" invece molto di più in areee molto distanti fra loro(tra svernamento e bramito).

Da noi il problema-competizione non penso che ci sia con il camoscio alpino,
In Centro-Italia invece non essendoci la "famigerata No " gestione che c'è da noi,i l numero dei cervi che da voi va in quota d'Estate è notevole.
E quindi giustamente si pone il problema competizione con il camoscio appenninico.



ciao Stefano

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: La mia galleria sul cervo abruzzese

Messaggio  marcospada il Lun Dic 26, 2011 6:26 pm

e aggiungo anche questo altro video:



quest'ultimo girato da Giuliano Petreri ( Zulo ) dove si sente anche il bramito di "Oreste"

L'ambiente e' quello della cosiddetta "foresta allagata" di Villetta Barrea, cioe' un bosco di Salici a monte del lago di Barrea dove il Sangro quando il lago si alza allaga la zona rendendola paludosa e proprio quella zona e' molto frequentata dai Cervi in quanto si sentono piu' al sicuro dai predatori, cioe' dai lupi che in zona sono abbastanza presenti.
avatar
marcospada
utente

Messaggi : 30
Data d'iscrizione : 24.12.11
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: La mia galleria sul cervo abruzzese

Messaggio  marcospada il Lun Dic 26, 2011 6:46 pm

In queste immagini la situazione estiva in alcuni punti del PNA a circa 2300 metri sul Monte Tartaro:

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
marcospada
utente

Messaggi : 30
Data d'iscrizione : 24.12.11
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: La mia galleria sul cervo abruzzese

Messaggio  gianni il Mar Dic 27, 2011 10:37 am

ACCIDENTI Shocked
Te lo dico anch'io che vanno in competizione, ma quanti ne avete?

penso scratch.... Visto la differenza di stazza, quello che mangia un cervo in un giorno un camoscio se lo mangia in 3-4 giorni!?

Comunque il soprannumero volenti o nolenti va controllato.


gianni
avatar
gianni
utente

Messaggi : 2133
Data d'iscrizione : 03.12.11
Età : 56
Località : Appennino tosco emiliano

Tornare in alto Andare in basso

Re: La mia galleria sul cervo abruzzese

Messaggio  Elafo il Mar Dic 27, 2011 5:50 pm

Dal libro "UNGULATI" di Franco Perco:

CERVO (peso vivo maschio: 100-300 kg; femmina: 70-130 kg)
Alimentazione: 14,2 kg di foraggio verde/120 kg di peso vivo/dì

CAMOSCIO (peso vivo maschio: 30-45 kg; femmina 25-35 kg)
Alimentazione: 3,2 kg di foraggio verde/30 kg di peso vivo/dì

avatar
Elafo
Admin

Messaggi : 3910
Data d'iscrizione : 02.12.11
Età : 38
Località : Olbia, Sardegna

http://cervoedintorni.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: La mia galleria sul cervo abruzzese

Messaggio  Elafo il Lun Gen 30, 2012 8:54 pm

avatar
Elafo
Admin

Messaggi : 3910
Data d'iscrizione : 02.12.11
Età : 38
Località : Olbia, Sardegna

http://cervoedintorni.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: La mia galleria sul cervo abruzzese

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum